Viaggio nel Montana? Non perdere queste 4 Ghost Town

Le Ghost Town negli Stati Uniti

Nate a profusione durante il periodo della corsa all’oro, e poi abbandonate quando questo iniziava a scarseggiare, le Ghost Town possono essere annoverate tra i luoghi più insoliti in grado di attirare turisti da tutto il mondo.

Sarà per quel fascino suggestivo e quella curiosità generata dal mistero che aleggia intorno a queste città disabitate, sta di fatto che ci sono interi itinerari a tema studiati appositamente per andare alla loro scoperta.

Gli Stati Uniti sono patria di moltissime Ghost Town, se ne contano circa 3.800. Lo stato che detiene il record è il Texas con oltre 500, seguono la California con 346 e il Kansas con poco più di 300.
Due delle ghost Town più famose al mondo si trovano proprio in California e vengono citate spesso in tutte le guide e blog di viaggio: Bodie e Calico.

Il mio consiglio per vivere un’esperienza indimenticabile, è quello di ricercare la giusta atmosfera che solo un luogo remoto e rurale può darti.

4 Ghost Town imperdibili se viaggi nel Montana

Il Montana è la meta perfetta per immergersi nell’autentico spirito Western dei vecchi Cowboy.
Nella parte più a sud, verso il confine con l’Idaho e il Wyoming, a poche ore d’auto dal Parco di Yellowstone, ci sono 4 tra le Ghost Town più belle e significative.

Bannack

La città di Bannack è stata fondata nel 1864 e definitivamente abbandonata nel 1950.

Si presenta ben tenuta e facilmente visitabile (molte Ghost Town sono difficilmente visitabili in quanto non è consentito addentrarsi all’interno degli edifici).
Vengono inoltre organizzati numerosi imperdibili eventi.

I Bannack Days hanno luogo il terzo weekend di luglio; la città prende nuovamente vita grazie ad un calendario ricco di attività.

Il Living History Weekend si tiene il terzo weekend di settembre ed è una rievocazione storica dedicata ai cercatori d’oro. Perfetto per rivivere la Gold Rush Era!

Virginia e Nevada City

Le Ghost Town sorelle. Situate a soli 4 minuti di auto l’una dall’altra, sono le tipiche città Western.

Sono nate intorno agli anni 60 dell’800 quando la corsa all’oro era al suo apice.
Dal 1950 sono completamente disabitate ma con molti edifici recuperati e visitabili.
Sono infatti definite museo a cielo aperto. Gli interni di alcuni edifici sono stati ricostruiti ricreando scene di vita quotidiana.

Coolidge

Attraversando la bellissima Pioneer Mountain Scenic Byway si giunge a Coolidge, piccola Ghost Town poco conosciuta e spesso dimenticata.

Fondata agli inizi del 1900 e abbandonata intorno al 1930, presenta un’atmosfera molto suggestiva da luogo desolato. Sicuramente meno turistica e non ben tenuta come le altre, ma di grande impatto a livello emozionale.


Il percorso che collega queste Ghost Town ha una durata di circa 3 ore in auto, sono quindi piuttosto vicine l’una all’altra. Inevitabile ovviamente una o più tappe al vicino parco di Yellowstone!

Ti piacerebbe vivere l'esperienza di visitare qualche Ghost Town?
Contattami per organizzare il viaggio e condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.